Categorie Video

INCONTRI SCAT e FETISH dal vivo nella tua città con vere Mistress Perverse e schiave sottomesse... ISCRIVITI GRATIS!
Laura Scat, la troia più perversa per le peggiori porcate... CHIAMALA ADESSO AL CELLULARE

Mia Moglie Daniel col bull della porta accanto

L’esperienza di un marito guardone

Tra i tanti racconti erotici amatoriali che avresti potuto e che magari hai appunto letto, questa del guardone Mario con sua moglie Daniela col bull della porta accanto, ha a che fare con classicità dell’italianità ma al contempo, integra un pizzico di nuove tendenze nelle coppie.

Un pensiero perverso partito da tutti e 3, nato nel nulla e trasformatosi in un cuckold di tutto rispetto.

Il racconto di quanto vissuto, secondo il cornuto

Io e Daniela siamo sposati da ben 12 anni, ne abbiamo provate e fatte di tutti i colori, di cotte e di crude ma mai, pensavamo di poter arrivare a tanto e soprattutto mai, di poterci divertire provando emozioni di tipo diverse ma allo stesso tempo profonde.

Era un giorno di primavera, mese di maggio quando chiamò il mio vicino Franco, operaio presso un centro di smistamento rifiuti ma elettricista per passione, per farmi cambiare alcuni cavi ed impostazioni a casa per la rete elettrica che a tratti punzecchiava, creandomi non pochi problemi.

Non potette “passare” subito perché non disponibile. Cosi mi avviai a lavoro.

Dopo un po mia moglie mi chiama e mi fa, “Mario senti, Franco è qui adesso, che faccio, gli dico di proseguire oppure ritorna quando ci sei tu?”.

Vai Dani, ormai se si trova li, fallo lavorare.

Da li però, capì realmente che ci fu una probabile spinta da parte mia, fino all’ora gelosone che, poteva capitare qualcosa.

Torno a casa da lavoro, trovo mia moglie un po’ strana, sorridente e soddisfatta. Franco aveva sistemato e senza prendersi nulla, al punto che inizio ad indagare chiedendo spiegazioni a mia moglie che dopo un po di botte e risposte, si litiga e mi svela il tutto.

Moglie scopa con bull

Ho fatto sesso anale e vaginale con Franco, ed è stato stupendo, una liberazione per me, ma non voglio che mi lasci perché ti amo, anzi vorrei che tu condivida e possa partecipare all’atto che, vorrei poterlo continuare a fare.

Io dopo attimi di esitazioni e mille follie pensate, la misi a pecorina e tirai fuori il mio bestione, un po di saliva sul glande e tiè, godi puttana.

Finimmo con una bella sborrata interna e un suo ingoio sul restante dal mio membro. Da li, accettai tutto ciò che mia moglie avrebbe, aveva e avrà probabilmente, voglia di continuare a fare. Mi ha tradito? Si lo so, ma oggi la libertà sessuale e la condivisione stessa vale più di mille altre parole e di mille cose.

Perché poi infondo, se è felice lei e si fa sfondare tutt’ora da me, sono altrettanto contento io e, avrò un motivo valido per andare oltre: la licenza per tradire!

Condividi sui ...Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Italvigor Gel

0%
Voti : 1

5045 Visualizzazioni

12 febbraio 2018
Categorie

Adult Wordpress Themes